2019-10-27 21:00:00 to 2020-04-26 23:30:00

IL CABARET DEL TARENTUM – I GRANDI DI ZELIG-COLORADO-MADE IN SUD- DAL 27 OTTOBRE AL 26 APRILE 2020- TARANTO

Da Zelig a Colorado, Made in Sud, in scena Flavio Oreglio, Alberto Patrucco, Carmine Faraco, Tommy Terrafino, Renato Ciardo, Tino Fimiani, Dino Paradiso e Nando Timoteo. Ingresso a prezzi popolari, “via” agli abbonamenti. Direzione artistica di Renato Forte.

Dal 27 ottobre al 26 aprile, otto fra i più celebrati artisti del cabaret italiano in rassegna pomeridiana domenicale a Taranto all’Auditorium Tarentum. Fra i più amati dal grande pubblico, si avvicenderanno nella rassegna “Cabaret al Tarentum”, da Flavio Oreglio ad Alberto Patrucco, da Carmine Faraco a Tommy Terrafino, proseguendo con Renato Ciardo, Tino Fimiani, Dino Paradiso e Nando Timoteo. Tutti con alle spalle cinema e tv importante, dunque Zelig, Colorado e Made in Sud. Un cartellone promosso da Urban in Motion in collaborazione con Auditorium Tarentum, Comune di Taranto, Costruiamo Insieme e Pascar.

Il “via” alla rassegna con Flavio Oreglio, domenica 27 ottobre. Alle 19.00 in punto, come gli altri appuntamenti a seguire. Questo per consentire anche agli appassionati di manifestazioni sportive di “affacciarsi” nel teatro di via Regina Elena. Oreglio, cabarettista, musicista, scrittore e umorista italiano. Pianista e chitarrista, cantautore e appassionato di ragtime, ha al suo attivo numerosi album. Collabora con Nanni Svampa e Marina Massironi, Aldo, Giovanni e Giacomo, partecipa a “Zelig”, recita poesie surreali precedute dal tormentone «Il momento è catartico. Atmosfera, grazie».

Domenica 17 novembre, Tommy Terrafino. Un decennio passato a girovagare per le piazze del Sud Italia col duo comico “Savino e Terrafino” , partecipa e vince l'edizione 2014 del Festival del Cabaret di Martina Franca. Ha preso parte al “Risollevante Cabaret Tour” e al programma “Il Boss dei Comici” su La7. Terrafino è il popolare “vegano” di “Made in Sud”. Appuntamento domenica 15 dicembre, con Renato Ciardo. Barese, elemento di spicco della premiata Rimbamband, ha mostrato fin da subito una grande passione per la musica che lo ha portato a diventare autore, compositore e arrangiatore di alcuni dei brani cantati dal padre, il celebre comico Gianni Ciardo.

Domenica 26 gennaio, tocca ad Alberto Patrucco, artista noto per aver partecipato a Zelig e Colorado Cafè, Maurizio Costanzo Show e Facciamo cabaret, ospite in programmi come Ballarò, Funari News. Ha scritto per la Mondadori i libri "Tempi Bastardi" e "Vedo Buio!" e prodotto album dedicati all'opera cantautore francese Georges Brassens, “Chi non la pensa come noi” e “Segni (e) particolari” (con Andrea Mirò). Fra i riconoscimenti, Premio Charlot, Premio Walter Chiari Premio e Il Delfino d'oro.

A seguire, Tino Fimiani, sul palco dell’Auditorium Tarentum domenica 16 febbraio. Fimiani, genovese, scopre ben presto la sua vocazione di clown e di performer, vocazione che affina frequentando, nel 1994, la Scuola di Circo di Stato a Mosca. Fra le apparizioni televisive, Maurizio Costanzo Show e Zelig Circus. Importante il sodalizio con Luca Regina che porta alla creazione del duo Lucch&ttino. Domenica 22 marzo, tocca a Dino Paradiso. Materano, studia e si laurea in scienze politiche a Bari. La sua formazione è avvenuta "sul campo", cioé per strada.Il suo cabaret è, infatti, frutto dello studio dei personaggi che si incontrano quotidianamente sotto casa, al mercato, al bar.

Nando Timoteo sarà ospite della rassegna allestita da Renato Forte, domenica 5 aprile. Timoteo, nei primi Anni 90, inizia la sua gavetta sui piccoli palchi dei villaggi turistici, come animatore e capo villaggio. La sua attività di cabarettista nasce e si consolida alla “Corte dei Miracoli” di Milano. Fa parte del cast di Zelig Off, pubblica “Mogli e buoi…meglio i buoi”, è ospite di Comedy Central sulla piattaforma Sky (Risollevante Tour).

Chiude il primo cartellone “Cabaret al Tarentum”, domenica 26 aprile, Carmine Faraco. Cabarettista, cantante e attore italiano, acquisisce popolarità per aver partecipato ad alcuni film molto famosi come “Ricomincio da tre”, “I fichissimi”, “Il tassinaro” e “L'allenatore nel pallone”. Intanto si divide tra televisione, radio e teatro. Seconda e terza edizione del Seven Show e Maurizio Costanzo Show. E’ stato, inoltre, ospite dello show “Gigi D’Alessio Gigi - Questo sono io”.

Posti numerati. Abbonamento agli otto spettacoli, 100 euro; biglietto singolo 13 euro. La vendita proseguirà la sera dello spettacolo al botteghino dell’Auditorium Tarentum via Regina Elena 122 a Taranto. Info, Box Office via Nitti 106 (angolo via Oberdan), 9.30/13.00-17.30/20 (sabato 9.30/12.30). Telefono: 099.4540763.

>>> POSSIBILITA' DI PAGAMENTO CON CARTA DEL DOCENTE E 18 APP <<<

Tutti i dettagli
2020-02-18 21:00:00 to 2021-02-18 23:30:00

TOSCA D’ AQUINO-ROBERTA LANFRANCHI-SAMUELA SARDO-ROSSELLA BRESCIA ” BELLE RIPIENE ” -18 FEBBRAIO 2020 TARANTO

Un esilarante spaccato di vita femminile dove protagonisti del racconto sono questa volta– guarda un po’!- il cibo e gli uomini: le donne amano mangiare ma poi si costringono a infernali diete dimagranti…ci sarà un elemento in comune tra il loro rapporto col cibo e quello con gli uomini…?
Questa gustosa commedia dimagrante è ambientata nel regno delle donne ovvero dentro una cucina tra pentole e fornelli.
La particolarità è che in questo caso i fornelli e la cucina sono veri.

Le quattro performers (ci piace definirle così perché oltre a recitare saranno costrette “da copione” ad esprimersi anche nell’arte culinaria) cucineranno reali pietanze – ognuna con la propria estrazione geografica, dal Salento a Napoli, da Roma all’Alta Padana- mentre “accenderanno” anche un confronto sul loro rapporto coi rispettivi uomini e le rispettive più-o-meno-realizzate esistenze.

Al termine di questo racconto “dimagrante” toccherà al pubblico condividere con le attrici il cibo cucinato.

Rossella Brescia, Tosca D’Aquino, Roberta Lanfranchi e Samuela Sardo sono le protagoniste dello spettacolo,scritta da Giulia Ricciardi e Massimo Romeo Piparo.
>>> POSSIBILITA' DI PAGAMENTO CON CARTA DEL DOCENTE E 18 APP <<<

Tutti i dettagli
2020-04-28 21:00:00 to 2020-04-28 23:30:00

FRANCESCO CICCHELLA presenta ” Mille voci” Teatro Orfeo -TARANTO

Lunedì 9 marzo all’Orfeo, regia di Gigi Proietti

Le “Millevoci” di Francesco Cicchella

Il popolare artista napoletano, con “spalla” e orchestra, fra cavalli di battaglia e novità. Parodie per Massimo Ranieri e Michael Bublé, Gigi D’Alessio e Toni Servillo. Ispirato alla grande tv Anni 70 con Mina e la Carrà. E, durante lo show, il protagonista si interroga: «E se i vecchi successi della musica italiana fossero stati scritti nei giorni nostri?». Note del regista.

Lunedì 9 marzo alle 21.00 al teatro Orfeo di Taranto, per la Ventottesima Stagione artistica 2019/2020 dell’Associazione culturale “Angela Casavola”, in programma lo spettacolo “Millevoci”, protagonista Francesco Cicchella con la regia di Gigi Proietti. Insieme con il popolare artista napoletano, Vincenzo De Honestis (fra gli autori), Paco Riggieri & Chick’s Quintet.

Lo spettacolo “Millevoci”, fortemente voluto dal direttore artistico della “Casavaola”, Renato Forte, è un “one man show comico-musicale” nel quale Cicchella mette in gioco le sue doti non comuni di comico, cantante e intrattenitore. Il titolo strizza l’occhio allo storico varietà di Raiuno “Milleluci”, condotto nel ’74 da Mina e Raffaella Carrà con la regia di Antonello Falqui, e all’americano “Tonight show”. Sintetizzato uno dei criteri principali dello spettacolo: fondere gli elementi tradizionali del varietà con una concezione più fresca, moderna ed innovativa del “one man show”. Le mille voci a cui si fa riferimento sono quelle che Cicchella porta in scena, facendo rivivere una moltitudine di personaggi e giocando continuamente con la sua vocalità anche quando veste i panni di se stesso.

Il giovane comico si racconta con ironia, in un susseguirsi di pezzi di bravura e grande comicità, lasciando scoprire al pubblico il mondo esistente dietro l’artista televisivo, senza però trascurare i personaggi che lo hanno reso popolare sul piccolo schermo. Le celebri parodie televisive di Massimo Ranieri, Michael Bublé, Gigi D’Alessio, rivisitate in chiave teatrale, sono tra i momenti più esilaranti dello show. A queste, si aggiungono delle vere e proprie novità assolute (fra le altre, la parodia dell’attore Toni Servillo).

Accanto a Cicchella, ritroviamo la fedelissima spalla Vincenzo De Honestis. Direzione musicale affidata al maestro Paco Ruggiero, che dirige una band dal grande spessore musicale misto a una innata vis comica, come quando il protagonista si interroga su cosa sarebbe accaduto se i vecchi successi della musica italiana fossero stati scritti nei giorni nostri.

>>> POSSIBILITA' DI PAGAMENTO CON CARTA DEL DOCENTE E 18 APP <<<

Tutti i dettagli